Privacy Policy VGC19: abbiamo un nuovo campione internazionale Pokémon - Pokémookie

VGC19: abbiamo un nuovo campione internazionale Pokémon

Tra il 21 e il 23 giugno si sono svolti questi importantissimi tornei di Pokémon VGC. Come vi abbiamo già detto nell’articolo sui campionati internazionali di Pokemon tantissimi giocatori si sono affrontati a Columbus, negli Stati Uniti. Dopo due giorni di lotte Wolfie Glick è riuscito a diventare il nuovo campione internazionale di Pokémon americano. In una finale combattutissima contro l’australiano Graham Amedee il campione del mondo del mondo del 2016 ha vinto con il suo team basato su Kyogre e Mega-Rayquaza.

I protagonisti della finale

I due allenatori che si sono sfidati nella finale di Culumbus sono l’australiano Amedee e l’americano Wolfie Glick. Il primo con un team molto particolare basato su Lunala, Kyogre e, non ci crederete, MEGA MEDICHAM. Il secondo invece con un RayOgre (un team basato su Kyogre e Mega Rayquaza), ma con l’aggiunta di Celesteela, un Ultracreatura molto difficile da abbattere.

Come è andata la finale?

La finale è stata molto rapida. Si è chiusa in due partite entrambe dominate dal giocatore americano già campione del mondo nel 2016. Il Mega-Medicham di Amedee, che era sembrato inarrestabile fino a quel momento, è sempre stato distrutto dal Mega-Rayquaza avversario. Senza il Pokemon Meditazione dalla sua l’allenatore australiano non è mai riuscito realmente a mettere in difficoltà Wolfie e il suo Celesteela. In entrambe le partite infatti questa Ultracreatura è sembrata un muro impossibile da scalare determinando le sorti dell’incontro.

E adesso?

Con il torneo di Columbus si chiude l’ultimo grande evento della stagione competitiva di Pokémon VGC19 prima dell’appuntamento più importante: il mondiale di Washington che comincia il 16 Agosto. Con il titolo di nuovo campione internazionale Pokémon Wolfie Glick si assicura il quarto posto nella classifica americana e quindi il viaggio pagato direttamente verso il Day2 del mondiale.

Se volete restare aggiornati su come andrà il mondiale e sui tornei che si faranno in futuro ricordati di seguirci su FacebookInstagramTwitter e su TelegramVi aspettiamo!

MadHatter

Ho conosciuto i Pokemon quando la mia sorellastra minore iniziò a giocare a Pokemon rosso durante un viaggio in auto, così iniziai a seguire il gioco presa dalla noia. La noia diventò un forte interesse e ricevetti così il mio imprinting. Ricordo che mi arrabbiai perecchio con mia sorella che, non sapendo ancora leggere, giocava premendo i tasti senza nessuna logica e insegnando al suo Clefable mosse a caso. Capendo l'interesse per il gioco la risposta arrivò poco dopo: il Game Boy e la prima cartuccia.. ma questo fu solo l'inizio.