Privacy Policy

Pokémookie ha ricevuto un cambio di grafica del logo

Benvenuti lettori di Pokémookie! La routine è una cosa estremamente rassicurante, ma non sempre rimanere legati alle stesse cose è positivo. Dopo un po’ possono anche stancare…. motivo per cui abbiamo deciso di rinnovarci! In che modo? Il sito di Pokémookie ha ricevuto un cambio di grafica e del logo!

Chi dobbiamo ringraziare per questa opera? La grandissima Syrax che è riuscita a creare un nuovo bellissimo logo e una nuova scritta. Il nome è sempre quello, ma le differenze sono davvero evidenti! Questa bravissima grafica ha fatto davvero un lavoro strepitoso e speriamo possa piacere anche a voi!

Per la creazione di questo nuovo logo abbiamo chiesto un qualcosa che unisse la “M” con i colori della Masterball (simbolo di Pokémookie) ai loghi di copertina di Spada e Scudo. Che sia un caso che magenta e ciano diano come risultato proprio il viola? Il giallo nel retro del disegno dovrebbe essere il colore associato al terzo leggendario Eteranatus previsto dal famoso leak. Inoltre è un colore molto legato al mondo Pokémon per via della famosa mascotte Pikachu.

Potete vedere il nuovo logo nell’immagine qui sopra e la nuova scritta sia come copertina di questo articolo che appena entrati nel sito di Pokémookie!

Nel caso non conosceste i nostri vecchi loghi, ve li lascio qui in sovrimpressione per poter fare un confronto.

Cosa ne pensate di questo cambio di grafica del logo di Pokémookie? Vi piace? A noi dello staff tantissimo! Ringraziamo ancora Syrax per il suo lavoro eccelso e per la sua pazienza!! Fateci sapere cosa ne pensate e ricordate di seguirci su FacebookInstagramTwitter, nel nostro canale Telegram e nel gruppo TelegramVi aspettiamo!

MadHatter

Ho conosciuto i Pokemon quando la mia sorellastra minore iniziò a giocare a Pokemon rosso durante un viaggio in auto, così iniziai a seguire il gioco presa dalla noia. La noia diventò un forte interesse e ricevetti così il mio imprinting. Ricordo che mi arrabbiai perecchio con mia sorella che, non sapendo ancora leggere, giocava premendo i tasti senza nessuna logica e insegnando al suo Clefable mosse a caso. Capendo l'interesse per il gioco la risposta arrivò poco dopo: il Game Boy e la prima cartuccia.. ma questo fu solo l'inizio.