Privacy Policy Pokémookie al tempo del COVID19: la TV Pokémon! - Pokémookie

Pokémookie al tempo del COVID19: la TV Pokémon!

Bentornati AllenaPokémon in un nuovo articolo di Pokémookie! Nel primo articolo dedicato a questa rubrica anti-noia e #iomidivertoacasa , Pokémookie vi propone la TV Pokémon!

No, non si tratta di una sorta di Rotom-pad o di una televisione personalizzata a tema Pokémon, ma di un applicazione di The Pokémon Company. L’applicazione è facilmente scaricabile dall’app store del vostro smartphone ed è gratuita! Tramite le vostre credenziale (una mail e una password) vi permetterà di accedere ad una marea di contenuti firmati Pokémon!

Potrete trovare film, episodi, programmazioni speciali e tantissimo altro! Il suo funzionamento per certi aspetti è simile a Netflix: se iniziate a guardare un programma, esso sarà aggiunto al vostro canale. In questo modo, se doveste interrompere la visione, potrete poi riprendere dallo stesso punto in cui vi siete fermati.

Questa app, ovviamente, funziona tramite internet, ma non temete. Un recente aggiornamento permette di salvare sul dispositivo un episodio o un film per poterlo vedere anche offline!

Se volete mettermi in pari con la serie animata o rivedere un vecchio film, l’applicazione di TV Pokémon è la scelta perfetta per voi!

Questa è l’attività che Pokémookie consiglia per questa giornata #iomidivertoacasa : la Tv Pokémon! Cosa ne pensate? La conoscevate già? Vi ricordiamo che Pokémookie non vi lascia soli e potete trovarci anche su FacebookInstagramTwitter sul canale Telegram per ricevere aggiornamenti e su un secondo gruppo Telegram per parlare in amicizia, da poco tempo siamo sbarcati anche su You Tube. Vi aspettiamo! Ricordate che #iorestoacasa

MadHatter

Ho conosciuto i Pokemon quando la mia sorellastra minore iniziò a giocare a Pokemon rosso durante un viaggio in auto, così iniziai a seguire il gioco presa dalla noia. La noia diventò un forte interesse e ricevetti così il mio imprinting. Ricordo che mi arrabbiai perecchio con mia sorella che, non sapendo ancora leggere, giocava premendo i tasti senza nessuna logica e insegnando al suo Clefable mosse a caso. Capendo l'interesse per il gioco la risposta arrivò poco dopo: il Game Boy e la prima cartuccia.. ma questo fu solo l'inizio.