Privacy Policy Pokémookie al tempo del COVID19. Attività da fare a casa numero 1! - Pokémookie

Pokémookie al tempo del COVID19. Attività da fare a casa numero 1!

Bentornati AllenaPokémon in un nuovo articolo di Pokémookie! Visto la situazione delicata che il nostro paese sta attraversando, lo staff ha pensato di proporvi un’attività da fare a casa al giorno che possa aiutarvi a passare il tempo! In questi giorni più che mai deve essere forte l’hashtag #iomidivertoacasa , quindi cerchiamo insieme modi divertenti per farlo!

Ovviamente cercheremo di proporvi attività semplici che potrete fare da soli o con altre persone con semplici cose che potrete trovare in casa! Questo è Art… ah no, ho sbagliato programma! Anche se faremo in effetti qualcosa di simile. Iniziamo con qualcosa che necessita come materiale dei fogli di carta colorata (o bianca se non li avete) e qualcosa per colorare. Potete usare penne o matite a vostra preferenza.

Quello che vi proponiamo come attività del giorno sono gli origami! Si tratta di un’antica arte giapponese di piegare la carta al fine di ottenere modelli di cose o animali. Nel nostro caso, ovviamente, vi proponiamo alcuni modelli a tema Pokémon!

Come potete ben vedere si può creare di tutto semplicemente piegando la carta! L’arte degli origami può essere davvero una bella attività da fare a casa secondo il team di Pokémookie! Ora tocca a voi AllenaPokémon! Provate a fare degli origami e mostrateci i vostri risultati sui nostri social: FacebookInstagramTwitter sul canale Telegram per ricevere aggiornamenti e su un secondo gruppo Telegram per parlare in amicizia, da poco tempo siamo sbarcati anche su You Tube. Vi aspettiamo! Ricordate che #iorestoacasa

MadHatter

Ho conosciuto i Pokemon quando la mia sorellastra minore iniziò a giocare a Pokemon rosso durante un viaggio in auto, così iniziai a seguire il gioco presa dalla noia. La noia diventò un forte interesse e ricevetti così il mio imprinting. Ricordo che mi arrabbiai perecchio con mia sorella che, non sapendo ancora leggere, giocava premendo i tasti senza nessuna logica e insegnando al suo Clefable mosse a caso. Capendo l'interesse per il gioco la risposta arrivò poco dopo: il Game Boy e la prima cartuccia.. ma questo fu solo l'inizio.