Privacy Policy Pokémon World Championship: lo stranissimo team di Jamie Boyt! Pokémookie

Pokémon World Championship: lo stranissimo team di Jamie Boyt!

Benvenuti al primo report di un team direttamente dai Pokémon World Championship! In questo articolo vi presentiamo il team più strano che si è visto in questo mondiale, ovvero quello di Jamie Boyt, che è riuscito a posizionarsi nono in questo difficilissimo torneo con Pokémon poco convenzionali come Breloom e Salazzle!

Il team

Il team si basa sulla combinazione di Uber X-Necro, con appunto Xerneas e Necrozma Dusk Mane, circondati da Pokémon di supporto come Mega-Salamence, Tapu Koko e, come già detto, i due atipici Salazzle e Breloom.

Xerneas

Xerneas @ Vigorerba
Abilità: Aurafolletto
Livello: 50
IVs: 0 Atk

  • Forza Lunare
  • Magibrillio
  • Geocontrollo
  • Protezione

Non sappiamo nulla sulla spread di Xerneas perché lo stesso Boyt ha deciso di lasciarla segreta. Le uniche informazioni che abbiamo sono le mosse, lo strumento (il solito per questo cervo). L’unica cosa che sappiamo è che la Natura di questo Xerneas non è Timida rendendolo quindi probabilmente più lento degli altri Xerneas e degli Archeo avversari.

Necrozma Criniera del Vespro

Necrozma Criniera Del Vespro @ Ultranecrozium Z
Abilità: Scudo Prisma/Cerebroforza dopo l’Ultrascoppio
Livello: 50 Natura Schiva
EVs: 44 HP / 124 Atk / 76 SpA / 12 SpD / 252 Spe

  • Geyser Fotonico
  • Astrocarica
  • Geoforza
  • Protezione

Ecco l’altro Uber che il giocatore inglese ha deciso di usare con un set mixed sfruttando sia la Geoforza, potenziata dall’abilità Cerebroforza che ottiene dopo l’Ultrascoppio per contrastare Groudon, sia Astrocarica per fronteggiare gli Xerneas avversari. Anche la Natura, come potete vedere, non abbassa nessuna delle due statistiche d’attacco sacrificando piuttosto la Difesa per riuscire a colpire il più forte possibile. Geyser Fotonico, infine, serve per spargere danni al team avversario e per sparare la Mossa Z più forte del gioco.

Mega-Salamence

Mega-Salamence @ Salamencite
Abilità: Pellecielo
Livello: 50
Natura Allegra EVs: 52 HP / 68 Atk / 4 Def / 252 SpD / 132 Spe

  • Sdoppiatore
  • Terremoto
  • Ventoincoda
  • Boato

Ecco, probabilmente da questo punto in poi cominciano i fuochi d’artificio. Siete tutti abituati a vedere Mega-Salamence in meta vero? Ma quanti si aspetterebbero QUESTO Mega-Salamence? Senza Protezione, ma con Boato e Terremoto. Nel video report di questo team lo stesso Jamie Boyt dice che sapeva che non gli sarebbe servito proteggere con questo Pokémon ed ecco perché la scelta di mettere Boato al posto di Protezione. Terremoto invece va a sostituire Granvoce, ma con degli enormi danni in aggiunta a Nihilego e Stakataka che altrimenti darebbero problemi al team. L’ultima cosa strana sono sicuramente le EVs in Difesa Speciale che, però, hanno una grandissima utilità: sopravvivere a un Forza Lunare di Tapu Lele Modesto, cosa molto inaspettata per l’avversario, ma utilissima per noi.

Tapu Koko

Tapu Koko @ Corpetto Assalto
Abilità: Elettrogenesi
Livello: 50 Natura Allegra
EVs: 12 HP / 220 Atk / 4 Def / 124 SpD / 148 Spe

  • Sprizzalampo
  • Ira della Natura
  • Cadutalibera
  • Elettrotela

Eccoci arrivati al Tapu del team. Questo Tapu Koko fisico con il Corpetto Assalto aveva il ruolo fondamentale di distruggere tre Pokémon che creano molti problemi a questo Team. Ossia Yveltal, per cui però c’è sempre anche Xerneas, ArcheoKyogre e Celesteela che non riescono a sopravvivere a uno Sprizzalampo potenziato dal Campo Elettrico. Difensivamente questo Pokémon non è solidissimo nonostante il suo strumento, ma il team non può rinunciare ai danni di questo Pokémon e si preferisce quindi sacrificare un po’ di resistenza.

Salazzle

Salazzle @ Affilodente
Abilità: Indifferenza
Livello: 50 Natura Timida
EVs: 4 HP / 4 Def / 156 SpA / 100 SpD / 244 Spe

  • Fangobomba
  • Vampata
  • Bruciapelo
  • Lancio

Ed eccoci arrivati a una delle due star del team. Jamie Boyt ha giocato Salazzle per tutto l’anno continuando a sostenere che, per lui, il Pokémon Lucertossina è meglio di Incineroar come Tipo Fuoco da avere in un team. Al contrario del resto della stagione, però ha deciso di non giocarlo con il Focalnastro, ma con l’Affilodente che ha la caratteristica di far tentennare al 100% l’avversario se in combinazione con la mossa Lancio. In pratica, vista anche la grandissima velocità di Salazzle si hanno due Bruciapelo in un Pokémon solo. La spread serve ad essere resistente contro gli Xerneas avversari che anche dopo un Geocontrollo faticano a colpirlo vista la sua resistenza x4 al Tipo Folletto. Vampata e Fangobomba infine servono a spargere danni sui Pokémon come Amoongus e lo stesso Xerneas.

Breloom

Breloom @ Focalnastro
Abilità: Tecnico
Livello: 50
Natura Allegra EVs: 4 HP / 252 Atk / 252 Spe

  • Semitraglia
  • Troppoforte
  • Spora
  • Altruismo

Siamo arrivati all’ultimo Pokémon, nonché quello che ha fatto saltare tutti dalla sedia quando lo abbiamo visto. La sua fragilità viene risolta grazie allo strumento Focalnastro che gli permette di sopravvivere sicuramente ad almeno un colpo. Breloom si è rivelato fondamentale nel team di Jamie Boyt grazie soprattutto alla possibilità di addormentare chiunque con Spora e di fare grossissimi danni con Troppoforte. Stakataka e Incineroar, infatti, non reggono assolutamente questo attacco e anche ArcheoKyogre non regge bene una Semitraglia ben piazzata. Altruismo, infine, serve ad aiutare il compagno, potenziando magari una Mossa Z di UltraNecrozma utile a spazzare via dal terreno qualsiasi cosa si trovi davanti.

Con questo report abbiamo finito. Voi cosa ne pensate? Vi piace il team di Jamie Boyt? Se volete restare aggiornati su tutte le novità del mondo competitivo non perdetevi i nostri articoli. Commentate e seguiteci su FacebookInstagramTwitter e nel canale TelegramVi aspettiamo!

Xene

Presi Pokemon Perla quasi per caso, ma da lì in poi fu amore allo stato puro. Dopo la quinta generazione (la più bella e non si accettano discussioni), mi sono preso una pausa di riflessione fino allo streaming dei Mondiali di VGC del 2016. Da lì è partita la mia passione per il competitivo che mi ha fatto riavvicinare a Pikachu&Co.