Pokémon VGC Road to Worlds: Xerndon!

Cominciamo questa breve rubrica in attesa dei campionati mondiali che inizieranno il 16 Agosto. Con Pokémon VGC Road to Worlds vogliamo cercare di analizzare e mostrarvi tutti gli archetipi più diffusi nei vari team e i diversi matchup. In questo modo anche voi sarete preparati per l’evento di competitivo Pokémon più importante dell’anno. In questa prima puntata parliamo di uno degli archetipi più famosi, benvenuti su Pokémon VGC Road to Worlds: Xerndon!

Gli Uber

Xerneas

Non ci sono molti modi di giocare Xerneas. Il set con la Vigorerba, Geocontrollo e la doppia STAB Folletto (ovvero mossa dello stesso tipo del Pokémon) è semplicemente troppo più forte degli altri. L’unica cosa che si può variare è la distribuzione delle Evs, la spread, decidendo di farlo completamente offensivo, con massima velocità e attacco speciale, o più resistente anche se la seconda opzione è largamente quella più usata.

ArcheoGroudon

Il signore delle terre emerse può essere giocato in tre modi principalmente: fisico, speciale o mixed. I primi due sono i set più diffusi che sfruttano due mosse fortissime del Pokémon come la peculiare Spade Telluriche ed Eruzione. Il set fisico si gioca di solito con Fuocopugno e Danzaspada rendendolo più resistente per reggere meglio i colpi degli altri Groudon e dei Mega-Rayquaza. I set speciali invece sono completamente votati all’offensiva con Geoforza e una terza mossa che può essere Boato o Vampata per completare il set. I mixed, infine, sono meno diffusi perché vanno giocati in team specifici, generalmente con una componente di Distortozona e degli ArcheoGroudon lenti e resistenti.

I team più diffusi

Abbiamo selezionato tre tipi di Xerndon più diffusi in ladder o che comunque hanno avuto una grande importanza a livello di risultati nei maggiori tornei.

Il primo che vogliamo proporvi è un team formato da: Xerneas, Groudon, Mega-Salamence, Tapu Lele, Incineroar e Amoongus. Questa composizione è la prima ad essersi diffusa in Ultra Series e anche una delle più giocate in ladder.

Ogni membro ha il suo ruolo specifico. In breve Mega-Salamence aiuta il nostro ArcheGroudon ad affrontare quelli avversari grazie al suo tipo Volante. Amoongus sistema il matchup contro RayOgre e YvelOgre. Incineroar è un perno fondamentale con Prepotenza, Retromarcia e Bruciapelo. Infine Tapu Lele fa danni enormi a tutti ed è un modo aggiuntivo di fermare Xerneas con Magicozona.

Adesso è il turno del team che ha permesso a Melvin Keh di raggiungere la Top Cut in ben due internazionali, quello europeo e quello americano. Anche se può sembrare simile a quello precedente, il team presenta due differenze importanti: Tapu Fini al posto di Tapu Lele e Shedinja invece di Amoongus.

Questo team rispetto al precedente ha un elemento di maggiore stabilità e controllo della velocità come Tapu Fini che, però, non fa gli stessi danni di Lele. Gioca inoltre un Pokémon come Shedinja che, anche grazie a Inondazione su Tapu Fini che lo trasforma in Tipo Acqua, può vincere alcune partite da solo se l’avversario non ha mosse che lo counterano.

L’ultimo team è ben diverso dal preedente ed è la variante di Xerndon che ha ottenuto i risultati migliori a Columbus con tre giocatori in Top8 che lo usavano tra cui anche Flavio del Pidio. Il team è formato, oltre che dai due soliti Uber, da Mega-Kangaskhan, Tornadus, Incineroar e Kommo-o.

L’ormai famosissimo e fortissimo KangaTorn è probabilmente la variante di Xerndon più forte e diffusa al momento insieme as una coppia come Mega-Kangaskhan e Tornadus che non lascia spazio alla speed control dell’avversario e spiana la strada, anche grazie a Bruciapelo e Ventoincoda, alla coppia di Uber. Incineroar poi è messo per la solita stabilità e Kommo-o con la Mossa Z peculiare per punire tutti i team che non giocano Xerneas.

I matchup

Con matchup si intende come il tuo team se la cava contro un altro. Prima di tutto, è impossibile dire perfettamente come una coppia di Uber può affrontarne un’altra perché molto dipende dal resto dei due team, però si possono seguire delle linee generali per capire come si affrontano i vari team.

Sicuramente Xerndon fatica contro team come Rayogre per la possibilità dall’altra parte di annullare la Terra Estrema di ArcheGroudon grazie al Flusso Delta di Mega-Rayquaza ed eliminarlo con una mossa Acqua di ArcheoKyogre.

Anche contro X-Ray non è un matchup facilissimo. Per esempio: la finale dell’internazionale di Berlino vedeva proprio uno Xerndon in svantaggio contro un X-Ray per la presenza di Nihilego che distruggeva mezzo team. In generale però gli X-Ray possono fare una cosa simile al RayOgre, buttando Rayquaza in campo e distruggendo con l’Idrovampata del sempre presente Tapu Fini l’ArcheGroudon avversario.

Contro quasi tutti gli altri team si ha un mathup principalmente positivo. I vari team con UltraNecrozma e Lunala faticano a gestire Incineroar che permette agli altri Pokémon entrate e uscite più sicure e che fa in generale girare meglio il team e Yveltal non è un problema particolare grazie a Xerneas e al Moonblast di un eventuale Tapu Lele.

Per oggi è tutto con Pokémon VGC Road to Worlds! Se la rubrica vi piace fatecelo sapere commentando l’articolo e sui nostri social FacebookInstagramTwitter e su Telegram. Vi aspettiamo!

Xene

Presi Pokemon Perla quasi per caso, ma da lì in poi fu amore allo stato puro. Dopo la quinta generazione (la più bella e non si accettano discussioni), mi sono preso una pausa di riflessione fino allo streaming dei Mondiali di VGC del 2016. Da lì è partita la mia passione per il competitivo che mi ha fatto riavvicinare a Pikachu&Co.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *