Privacy Policy Pokémon Masters accoglie Ho-Oh: "Ali per un cuore puro" - Pokémookie

Pokémon Masters accoglie Ho-Oh: “Ali per un cuore puro”

Bentornati AllenaPokémon in un nuovo articolo di Pokémookie! Parliamo di DeNa e della sua app! Come ben sappiamo su Pokémon Masters è stato implementato l’evento “Ali per un cuore puro” dedicato al leggendario Ho-Oh. Questa missione ha ricevuto un ulteriore aggiornamento, vediamo di che si tratta.

Sono state infatti aggiunte ad “Ali per un cuore puro” ben 4 nuove missioni. In queste nuove quest dovremo fronteggiare diverse battaglie multiple che ci permetteranno di ottenere ricompense speciali e Caramelle Mosse.

Come potete vedere dalla schermata di gioco sottostante, l’evento può essere svolto sia in modalità Single player che in cooperazione con altri utenti.

Interessante notare come cambi il nome dalla versione inglese. In questa screen vediamo infatti il nome “Pure Hearts and Rainbow Wings” che tradotto significa “Cuore puro e ali arcobaleno”. Che dire, essendo Ho-oh il Pokémon Arcobaleno trovo questo nome davvero molto più azzeccato.

A parte questo, la missione ancora non è finita, quindi attendiamo nuovi aggiornamenti dato che Dena si sta davvero dando da fare per migliorare la sua app.

Cosa ne pensate di questa aggiunta? Avete già iniziato la missione “Ali per un cuore puro” dedicata ad Ho-Oh su Pokémon Masters? Ditecelo con un commento! Inoltre vi ricordo che Pokémookie non vi lascia soli e potete trovarci anche su FacebookInstagramTwitter sul canale Telegram per ricevere aggiornamenti e su un secondo gruppo Telegram per parlare in amicizia, da poco tempo siamo sbarcati anche su You Tube. Vi aspettiamo con la nostra serie su Pokémon Rosso Fuoco! Ricordate che #iorestoacasa

MadHatter

Ho conosciuto i Pokemon quando la mia sorellastra minore iniziò a giocare a Pokemon rosso durante un viaggio in auto, così iniziai a seguire il gioco presa dalla noia. La noia diventò un forte interesse e ricevetti così il mio imprinting. Ricordo che mi arrabbiai perecchio con mia sorella che, non sapendo ancora leggere, giocava premendo i tasti senza nessuna logica e insegnando al suo Clefable mosse a caso. Capendo l'interesse per il gioco la risposta arrivò poco dopo: il Game Boy e la prima cartuccia.. ma questo fu solo l'inizio.