Privacy Policy Pokémon Go incassa 2 milioni di euro al giorno - Pokémookie

Pokémon Go incassa 2 milioni di euro al giorno

La famosa applicazione per cellulare che ha preso piede nell’estate del 2016 continua a sorprendere. Credo che almeno una volta nella vita le persone si siano chieste come può essere che un applicazione free-to-play guadagni. Sicuramente gran parte degli introiti penso venga da quelle pubblicità che ci troviamo ovunque e che interrompono il nostro gioco irritandoci a livelli incredibili. Pokèmon Go però non usa questo metodo e nonostante questo i suoi incassi stanno raggiungendo livelli esorbitanti. Si parla di cifre come 2,3 milioni di euro al giorno!!!

Ma come è possibile un incasso del genere? Giocare a Pokémon Go è, ovviamente, gratuito, ma nello store vi è la possibilità di acquistare Pokémonete usando carta di credito o il credito del cellulare. Con l’uscita di tantissimi eventi le persone sono sempre più invogliate a spenderci qualche euro per avere più biglietti raid o incubatrici o fortunuovi di sorta. Questo porta, se sommiamo tutti i giocatori del mondo, a davvero grandi cifre.

“Meowth usa Giornopaga, è superefficace”

Sia chiaro che questo articolo non vuole avere un sottofondo di critica, anche perché per un gioco gratuito di questo calibro, penso sia una cosa positiva spenderci qualcosa. Mi spiego meglio: per l’innovazione che ha portato nel mondo dei giochi per smartphone, gli eventi, le funzionalità e l’idea stessa, penso sia davvero un gioco che meriterebbe di essere a pagamento. La Niantic e The Pokémon Company hanno però fatto la scelta che ha portato l’app al successo e agli incassi che ha oggi: renderla gratuita. Questa scelta ha reso possibile la sua diffusione e il suo successo.

Ovviamente mi sono limitata a parlare del gioco in se senza andare a parlare dei vari gadget come il Go Plus, spille, magliette o altro.

Magari molti giocatori del VGC Pokémon sostengono che “quello non è vero competitivo” e su questo sono completamente d’accordo. Però il fenomeno Pokémon Go, letto come gioco a se stante, penso sia davvero valido.

Voi cosa ne pensatedi Pokémon Go? Ditecelo in un commento qui sotto! Unitevi anche alla nostra pagina Facebook, Instagram, Twitter e sul canale Telegram per non perdervi nessuno dei nostri articoli. Vi aspettiamo!

MadHatter

Ho conosciuto i Pokemon quando la mia sorellastra minore iniziò a giocare a Pokemon rosso durante un viaggio in auto, così iniziai a seguire il gioco presa dalla noia. La noia diventò un forte interesse e ricevetti così il mio imprinting. Ricordo che mi arrabbiai perecchio con mia sorella che, non sapendo ancora leggere, giocava premendo i tasti senza nessuna logica e insegnando al suo Clefable mosse a caso. Capendo l'interesse per il gioco la risposta arrivò poco dopo: il Game Boy e la prima cartuccia.. ma questo fu solo l'inizio.