Privacy Policy Pokémon Go: ad Unima è attiva l'evoluzione tramite scambio! - Pokémookie

Pokémon Go: ad Unima è attiva l’evoluzione tramite scambio!

Buongiorno AllenaPokémon e ben tornati in un nuovo articolo qui su Pokemookie. I fine settimana sono sempre ricchi di novità per Mamma Niantic e anche questo non è stato da meno. Pokémon Go ha finalmente ampliato il Pokédex dedicato ad Unima, ma non si sono fermati qui perché hanno anche introdotto un nuovo metodo evolutivo: l’evoluzione tramite scambio!

Tanti nuovi Pokémon sono arrivati ora dalla quinta generazione: Tympole, Throh, Venipede, Karrablast, Joltik e molti altri sono finalmente su Pokémon Go. Oltre a tutte queste nuove introduzioni vediamo anche l’arrivo di una nuova meccanica, che in realtà tanto nuova non è. I giochi Pokémon sono sempre stati creati con l’obiettivo di far collaborare i giocatori.

I mostriciattoli esclusivi sono sempre stati merce di scambio tra le varie versioni di gioco. Ora questa dinamica è arrivata anche su Pokémon Go. Potrete infatti risparmiare moltissime caramelle facendo evolvere i vostri mostriciattoli scambiandoli con un altro giocatore. Ricordate però che l’evoluzione da voi scelta sarà ottenuta dal giocatore che riceverà il Pokémon, quindi assicuratevi di fare scambi alla pari.

Tra i Pokémon che ottengono questo metodo evolutivo vediamo Haunter, Kadabra, Machoke e Graveler.

Ricordatevi, inoltre, che il fine settimana del 19 Gennaio 2019 ci sarà il Community Day dedicato a Piplup. Potete trovare tutte le informazioni nel nostro articolo dedicato.

Cosa pensate dell’aggiunta di questi nuovi mostriciattoli di Unima e dell’evoluzione tramite scambio su Pokémon Go? Diteci la vostra con un commento e ricordate di seguirci su FacebookInstagramTwitter sul canale Telegram per ricevere aggiornamenti e su un secondo gruppo Telegram per parlare in amicizia, da poco tempo siamo sbarcati anche su You Tube. Vi aspettiamo!

MadHatter

Ho conosciuto i Pokemon quando la mia sorellastra minore iniziò a giocare a Pokemon rosso durante un viaggio in auto, così iniziai a seguire il gioco presa dalla noia. La noia diventò un forte interesse e ricevetti così il mio imprinting. Ricordo che mi arrabbiai perecchio con mia sorella che, non sapendo ancora leggere, giocava premendo i tasti senza nessuna logica e insegnando al suo Clefable mosse a caso. Capendo l'interesse per il gioco la risposta arrivò poco dopo: il Game Boy e la prima cartuccia.. ma questo fu solo l'inizio.