Privacy Policy

Oha Suta dell’11 Aprile trasmette un nuovo trailer di Mewtwo Strikes Back EVOLUTION

Il sito di Serebii è di nuovo fonte di grandi informazioni. L’11 Aprile è stato trasmesso una puntata dello show giapponese Oha Suta. In questo episodio, come già avevano annunciato su twitter, si sarebbe dovuto parlare di Pokémon. Così è stato, infatti è stato trasmesso un nuovo trailer del 22 film Pokémon: Mewtwo Strikes Back EVOLUTION.

https://youtu.be/jwJ8cKynuOQ

Da quanto visto in questo trailer sembra che la trama sia identica a quella del film del 1999, anche se non mi pare che le musiche usate siano le stesse. Qui ribadisco una cosa detta già in un precedente articolo al riguardo: “se mi rovinano l’epicitò della scena del combattimento con in sottofondo <<Brother, my brother>> mi arrabbio”.

Come possiamo vedere dal video e da questo frame, questi saranno i design dei volti dei nostri protagonisti. Va bene che teoricamente hanno 10 anni, ma sinceramente non mi fanno impazzire. Credo che per i visi abbiamo usato dei lineamenti troppo morbidi, quasi da figure. Il desing scelto per i Pokémon in generale invece non mi dispiace affatto.

Pochi attimi dopo ci ritroviamo davanti al frame del famoso Armored Mewtwo di cui si è tanto parlato nelle ultime settimane. Eccolo in tutta la sua epicità. Non è chiaro il luogo in cui si trova il Pokémon, ma se la trama è davvero uguale al vecchio film come ci è dato intuire, allora si trova nel retro della palestra di Giovanni, che però non viene mai inquadrato.

Cosa ne pensate di questo nuovo trailer? Ditecelo in un commento qui sotto e ricordatevi di seguirci su Facebook, Instagram, Twitter e sul canale Telegram per rimanere sempre aggiornati sulle nostre pubbblicazioni.

MadHatter

Ho conosciuto i Pokemon quando la mia sorellastra minore iniziò a giocare a Pokemon rosso durante un viaggio in auto, così iniziai a seguire il gioco presa dalla noia. La noia diventò un forte interesse e ricevetti così il mio imprinting. Ricordo che mi arrabbiai perecchio con mia sorella che, non sapendo ancora leggere, giocava premendo i tasti senza nessuna logica e insegnando al suo Clefable mosse a caso. Capendo l'interesse per il gioco la risposta arrivò poco dopo: il Game Boy e la prima cartuccia.. ma questo fu solo l'inizio.