Privacy Policy

La preview giapponese di Pokémon Spada e Scudo: conferme sui giochi!

Buongiorno AllenaPokémon e benvenuti su Pokémookie! In questi giorni è uscita una preview giapponese riguardante Pokémon Spada e Scudo. Per quanto riguarda il video di presentazione non sono state divulgate nuove informazioni, ma ci sono state delle conferme su due argomenti in particolare. Vediamo di cosa si tratta.

La prima cosa di cui si è parlato è una figura presente nei Centri Pokémon del gioco. Questo NPC sarà incaricato di cambiare i nomi dei nostri Pokémon, far dimenticare mosse e impararne altre. Ciò significa che le figure del Giudice Onomastico, del CancellaMosse e del RicordaMosse sarannò fusi in un unico personaggio. Pare inoltre che esso sia presente in ogni Centro Pokémon della regione di Galar. Questo faciliterebbe molto il giocatore non costringendolo a continue visite da questi personaggi chiave unici e dislocati in punti precisi della mappa. Ultima informazione che abbiamo su questo argomento è che questo personaggio non richiederà al giocatore una Squama Cuore.

La seconda conferma che abbiamo avuto riguarda la campagna marketing dei due giochi. Le poche informazioni che sono state rilasciate su Pokémon Spada e Scudo sono state infatti finalizzate a sorprendere il giocatore. The Pokémon Company ha volutamente portato ai minimi termini le divulgazione di notizie in modo che tutte le funzioni siano una scoperta per i giocatori.

Per quanto riguarda il filmato mostrato a questa preview giapponese di Pokémon Spada e Scudo potete vederlo qui:

Come potete notare si tratta semplicemente di una schermata di gioco che ci mostra un Raid Dynamax con la forma Gigamax di Butterfree.

Cosa ne pensate di queste informazioni rilasciate nella preview giapponese di Pokémon Spada e Scudo? Diteci la vostra con un commento! Vi ricordiamo che siamo sbarcati anche su YouTube, ma non dimenticatevi di tutti gli altri nostri social FacebookInstagramTwitter e il canale TelegramVi aspettiamo!

MadHatter

Ho conosciuto i Pokemon quando la mia sorellastra minore iniziò a giocare a Pokemon rosso durante un viaggio in auto, così iniziai a seguire il gioco presa dalla noia. La noia diventò un forte interesse e ricevetti così il mio imprinting. Ricordo che mi arrabbiai perecchio con mia sorella che, non sapendo ancora leggere, giocava premendo i tasti senza nessuna logica e insegnando al suo Clefable mosse a caso. Capendo l'interesse per il gioco la risposta arrivò poco dopo: il Game Boy e la prima cartuccia.. ma questo fu solo l'inizio.