Privacy Policy La Detective Pikachu mania ha preso piede - Pokémookie

La Detective Pikachu mania ha preso piede

Che sia l’estrema campagna pubblicitaria che la Warner Bros sta promuovendo o l’epicità raggiunta dai trailer lanciati, il mondo sta impazzendo per il film in uscita di Detective Pikachu. Ieri Ryan Reynolds ha pubblicato un post sulla sua pagina di Twitter in cui mostra un nuovo piccolo trailer di trenta secondi accompagnato da un commento sul letto mostrato nel video. Certo, piccoli messaggi, ma la campagna pubblicitaria davvero non smette di essere sotto gli occhi di tutti!

Twitt di Ryan Reynold, voce di Detective Pikachu nell’omonimo film

La stampa addirittura si sbilancia al punto da sostenere che questo film sarà all’altezza di “Chi ha incastrato Roger Rabbit?“. In effetti, molte cose accomunano questi film: la tecnica mista, il mistero e la grande comicità. La risposta dal web è talmente positiva che ci si aspetta un incasso nel primo weekend superiore a quello del film di Aquaman. Sicuri di queste convinzioni Warner Bros e Legendary Entertainment informano che già stanno pensando ad un sequel di questo film che, secondo loro, può “aprire un nuovo universo cinematografico dedicato ai Pokémon”.

Detective Pikachu, immagine tratta dal trailer

Siamo tutti in fremente attesa di questo film e direi che le aspettative di tutti i fan del mondo Pokemon sono alle stelle. Detective Pikachu arriverà nelle sale Italiane il 9 Maggio. In Giappone è stata annunciata ieri una premier per il 3 Maggio, ma noi, popolo occidentale, dovremo resistere una settimana in più.

Vi lasciamo il trailer rilasciato da Ryan Reynolds sul suo profilo twitter:

Cosa ne pensate voi? Siete emozionati per questo film? Ditecelo in un commento qui sotto e nella nostra chat di Telegram. Seguiteci su Facebook, Instagram, Twitter e sul canale Telegram per rimanere sempre aggiornati sulle nostre pubblicazioni. Vi aspettiamo!

MadHatter

Ho conosciuto i Pokemon quando la mia sorellastra minore iniziò a giocare a Pokemon rosso durante un viaggio in auto, così iniziai a seguire il gioco presa dalla noia. La noia diventò un forte interesse e ricevetti così il mio imprinting. Ricordo che mi arrabbiai perecchio con mia sorella che, non sapendo ancora leggere, giocava premendo i tasti senza nessuna logica e insegnando al suo Clefable mosse a caso. Capendo l'interesse per il gioco la risposta arrivò poco dopo: il Game Boy e la prima cartuccia.. ma questo fu solo l'inizio.