Privacy Policy

Intervista a James Turner su Pokémon Spada e Scudo: Galar è l’Inghilterra

Bentornati amici di Pokémookie. Game Informer sta continuando aa rilasciare sul suo canale Youtube spezzoni della famosa intervista fatta a The Pokémon Company. Dopo aver parlato di Grookey, Scorbunny e di Sobble, arriviamo alla parte dedicata alla nuova regione Pokémon. Ecco a voi l’intervista inedita a James Turner nel quale ha spiegato le origini della regione di Galar dall’Inghilterra.

Turner part con il parlare del suo lavoro a spin off Pokémon per la TPC. Dopo questi progetti, gli è stato proposto di lavorare ai titoli di ottava generazione. In quel momento ha capito che TPC stava pensando all’Inghilterra come prossima ispirazione e che volessero una sua opinione. Fu così che James Turner divenne il direttore artistico di Pokéon Spada e Scudo.

Secondo lo stesso Turner, il desiderio dietro Pokémon Spada e Scudo era di mostrare le bellezze dell’Inghilterra. Egli spiega che spesso gli inglesi non valorizzano gli aspetti positivi della loro terra, ma dopo anni vissuti in Giappone ha imparato ad apprezzarli. Questa visione positiva dell’Inghilterra vuole trasparire dagli ambienti presentati in Pokémon Spada e Scudo.

In questa intervista è chiaro come James Turner sia stato scelto per questo lavoro apposta per la sua conoscenza dei luoghi e della cultura dell’Inghilterra, ispirazione di Galar. Il direttore artistico ha voluto inserire in questi giochi tutta una serie di piccoli elementi riconducibili a questa cultura. Un esempio sono i cartelli nei vari percorsi che ha voluto esplicitamente con quel design per renderli simili a quelli veri presenti nella sua terra natia. Purtroppo non tutti nel mondo potranno apprezzare al meglio questa sua meticolosità non conoscendo la cultura di partenza.

Ovviamente anche se la base di partenza di Galar rimane la stessa, i vari ambienti hanno subito modifiche ed esagerazioni per rendere l’avventura del giocatore più divertente.

Anche questa intervista inedita è finita. Cosa ne pensate delle parole di James Turner e di come l’Inghilterra ha ispirato Galar? fatecelo saere con un commento. Ricordatevi inoltre di seguirci su FacebookInstagramTwitter e nel canale Telegram. Vi aspettiamo!

MadHatter

Ho conosciuto i Pokemon quando la mia sorellastra minore iniziò a giocare a Pokemon rosso durante un viaggio in auto, così iniziai a seguire il gioco presa dalla noia. La noia diventò un forte interesse e ricevetti così il mio imprinting. Ricordo che mi arrabbiai perecchio con mia sorella che, non sapendo ancora leggere, giocava premendo i tasti senza nessuna logica e insegnando al suo Clefable mosse a caso. Capendo l'interesse per il gioco la risposta arrivò poco dopo: il Game Boy e la prima cartuccia.. ma questo fu solo l'inizio.