Privacy Policy

Incontrare i selvatici in Spada e Scudo: un Pokémon Scoiattolo?

Dopo aver teorizzato un pochino sulla trama, andiamo a vedere insieme alcuni elementi che abbiamo potuto vedere nel trailer. Nel tanto parlato direct del 5 Giugno gli elementi mostrati sono davvero tanti e diversi come il già nominato ritorno del PokéRelax (che potete trovare qui). Oggi in particolare parleremo delle modalità degli incontri con i selvatici.

Camminare lentamente

Nello scorso articolo sulle Terre Selvagge abbiamo parlato della presenza dei Pokémon dell’over world (qui il nostro articolo), tuttavia abbiamo visto come questo non sia l’unico modo di incontrare dei selvatici. Torniamo per un attimo al 27 Febbraio.

In questa immagine possiamo vedere come l’avatar della protagonista sta avanzando nell’erba alta in punta di piedi. Questo suo muoversi lento e furtivo porta ad un incontro con un selvatico rappresentato da una sorta di aurea, dei cerchi concentrici attorno all’avatar.

I punti esclamativi

Passiamo senz’altro ad un’altra immagine presa dal più recente trailer.

In una scena possiamo vedere l’avatar maschile che cammina normalmente in un percorso, quando dall’erba alta appare un punto esclamativo. Il personaggio corre nel punto di origine della nuvola di dialogo e parte l’incontro selvatico.

Preciso che questa modalità e quella vista il 27 Febbraio, credo facciamo parte della stessa modalità di incontro. Nell’erba altra sono comunque presenti i Pokémon, ma hanno diverse interazioni con noi. Se camminiamo lentamente essi non si accorgono della nostra presenza e l’incontro parte come mostrato nella prima immagine, diversamente, se camminiamo normalmente, essi ci notano e dobbiamo correre verso di loro prima che scappino per via della nostra presenza.

Vorrei oltretutto puntualizzare il fatto che queste modalità di incontro mi lasciano ancor più dubbiosa sulla presenza dei selvatici che camminano liberamente nei percorsi. Se i Pokémon sono presenti nell’over world anche nei percorsi, perchè inserire questa modalità di incontro?

I richiami

Altra immagine interessante è quella che ci viene data all’interno delle Terre Selvagge. Qui possiamo vedere come il protagonista fischiando, attiri l’attenzione di due Pokémon e possiamo poi vedere uno Stufful andare incontro all’allenatore. Tale richiamo viene rappresentato da una nuvola di dialogo con un punto interrogativo, probabilmente a rappresentare la curiosità del selvatico. Probabilmente questa modalità permette non solo di avvicinare Pokémon particolarmente lontani, ma anche di attirare quelli più restii a mostrarsi e quindi rari.

La pesca

Anche in questo titolo, verrà proposta la feature della pesca. Questo porterà, ovviamente, ad un incontro selvatico con un Pokémon d’Acqua. Ricordiamo, tuttavia, che anche i mostriciattoli acquatici possono essere presenti nell’over world, come possiamo ben vedere dall’immagine sottostante.

Scuotere gli alberi

Questa azione è principalmente finalizzata a far cadere le bacche per raccoglierle, ma come abbiamo potuto vedere in Sole e Luna, i Pokémon spesso si nascondono negli alberi. Spesso venivamo attaccati da Skarmory nascosti tra le fronde oppure dei Crabrawler ci prendevano alla sprovvista mentre raccoglievamo le bacche. Credo che una cosa del genere possa ripresentarsi anche in questa generazioni.

Riguardo questo punto abbiamo anche un ipotesi. Nella palestra di tipo Erba possiamo notare un ragazzino con una sorta di scoiattolo tondeggiante sulla maglietta. I colori dell’essere potrebbero far pensare ad un Pokémon Buio o Elettro, tuttavia vedo la cosa un po’ fuori luogo. Tutti nella palestra possiedono un capo di abbigliamento del colore del tipo della Palestra Erba, quindi perchè porre su una felpa un animale che non ha nulla a che vedere con quel tipo? Non sono certa lo scoiattolo sia di tipo Erba, ma forse un tipo Normale che vive proprio sugli alberi che l’avatar femminile stava scuotendo prima.

Cosa ne pensate di queste modalità di incontro? E del Pokémon Scoiattolo? Diteci cosa ne pensate con un commento qui sotto! Inoltre ricordatevi che siamo anche su FacebookInstagramTwitter e su Telegram. Vi aspettiamo!

MadHatter

Ho conosciuto i Pokemon quando la mia sorellastra minore iniziò a giocare a Pokemon rosso durante un viaggio in auto, così iniziai a seguire il gioco presa dalla noia. La noia diventò un forte interesse e ricevetti così il mio imprinting. Ricordo che mi arrabbiai perecchio con mia sorella che, non sapendo ancora leggere, giocava premendo i tasti senza nessuna logica e insegnando al suo Clefable mosse a caso. Capendo l'interesse per il gioco la risposta arrivò poco dopo: il Game Boy e la prima cartuccia.. ma questo fu solo l'inizio.