Privacy Policy

Incassi da record e un nuovo film per Detective Pikachu

Il film Pokémon di Detective Pikachu batte perfino gli Avengers. Si parla di un incasso di circa 2,3 milioni di euro per l’investigatore giallo contro gli 1,3 per End Game. Nonostante il film sia tratto da un videogioco indirizzato ad un pubblico molto giovane, Rob Letterman sotto la casa produttrice Warner Bros, è riuscito a tirare fuori un film da toni molto più adulti. Come abbiamo già detto nella nostra recensione senza spoiler (che trovate qui), il film approfondisce molto bene aspetti ignorati dall’omonimo videogioco e rende il film molto thriller e avvincente.

Risulta quindi evidente che il pubblico ha apprezzato molto questo film che ancora dopo qualche settimana fa parlare di se. E quando un prodotto vende sappiamo bene tutti cosa accade. Si continua a pubblicizzarlo per continuare a guadagnarci. Ecco quindi arrivare le voci di corridoio su un sequel. Un Detective Pikachu 2 nelle sale. Ovviamente sono ancora tutte voci di corridoio, ma non sembrano essere del tutto infondate. Lo stesso Ryan Reynolds, che ha partecipato molto attivamente alla campagna pubblicitaria del film, si è dichiarato disposto a tornare nei panni del piccolo Pokémon.

Purtroppo però un dubbio mi sorge spontaneo. Il secondo film sarà all’altezza del primo? Questo problema affligge un numero considerevole di sequel e Detective Pikachu potrebbe non sfuggire a questa maledizione. Inoltre il primo film è ispirato ad un videogioco, quindi aveva più o meno un traccia di trama da seguire. Sicuramente questa traccia non è stata seguita alla lettera (sono stati aggiunti molti personaggi e il finale è differente), ma partire con un film nuovo senza nessuna base potrebbe allontanarlo da quello che siamo abituati a conoscere. Forse sono io che sono influenzata dal fatto che ho conosciuto l’investigatore giallo prima come videogioco, ma non so di quanto possa essere entusiasta dell’idea di questo sequel.

Ovviamente queste sono solo le mie opinioni, ma sono curiosa di conoscere le vostre. Cosa ne pensate? Ditemelo in un commento o nella chat Telegram. Vi ricordo che noi siamo anche su Facebook, Instagram, Twitter e sul canale Telegram. Seguiteci per non perdervi nessuna delle nostre pubblicazioni. Vi aspettiamo!

MadHatter

Ho conosciuto i Pokemon quando la mia sorellastra minore iniziò a giocare a Pokemon rosso durante un viaggio in auto, così iniziai a seguire il gioco presa dalla noia. La noia diventò un forte interesse e ricevetti così il mio imprinting. Ricordo che mi arrabbiai perecchio con mia sorella che, non sapendo ancora leggere, giocava premendo i tasti senza nessuna logica e insegnando al suo Clefable mosse a caso. Capendo l'interesse per il gioco la risposta arrivò poco dopo: il Game Boy e la prima cartuccia.. ma questo fu solo l'inizio.