Privacy Policy Il primo Dlc di Pokémon Spada e Scudo: l'isola dell'armatura

Il primo Dlc di Pokémon Spada e Scudo: l’isola dell’armatura

Bentornati amici di Pokémookie. Come ben saprete col Pokémon Direct del 9 gennaio 2020 siamo venuti a conoscenza delle nuove espansioni tramite DLC per Pokémon Spada e Scudo. “L’isola solitaria dell’armatura” e “La landa corona”. Andiamo a scoprire dunque cosa aggiungerà il primo Dlc per Pokémon Spada e Scudo: L’isola solitaria dell’armatura.

Ognuna di queste due espansioni avrà un fulcro. Quello dell’isola solitaria dell’armatura sarà il “Perfezionamento“. Cosa questo voglia dire possiamo soltanto immaginarlo. Ma procediamo per gradi.

Mustard

Questo bardo vecchietto ha mantenuto il titolo di Campione della Lega di Galar per ben 18 anni. Quindi non è proprio il primo allenatore che passa a Galar. Naturalmente come sappiamo l’unico campione di Galar, prima di noi, dell’era Dynamax è Dandel, perciò Mustard è stato campione prima dell’avvento del Dynamax a Galar. Fu proprio lui a scoprire il talento di Dandel ed ad allenarlo. Avendo noi sconfitto Dandel, verremo allenati da Mustard per perfezionare (ecco che arriva per la prima volta perfezionamento) noi stessi ed i nostri Pokémon. Questo qua sotto sarà con molta probabilità il simbolo del Dojo di Mustard.

La prova limitata

Tramite il sito web di Pokémon Spada e Scudo, veniamo a conoscenza di una prova che non era stata spiegata durante il trailer: la prova limitata.

Il sito recita così: “Nella Prova Limitata puoi utilizzare solo Pokémon di determinati tipi e potrai lottare soltanto rispettando determinate condizioni. I Pokémon che di solito tendi a trascurare un pochino avranno finalmente la possibilità di farsi valere!”

A chi non ricorda gli esperti di Let’s Go Pikachu e Let’s Go Eevee? Magari una versione migliorata 2.0. Si tratterà quindi di perfezionare (ecco che torna la magica parola) il rapporto con i Pokémon che abbiamo dimenticato nel box.

Durante questa prova che con molta probabilità si terrà nelle torri che vediamo nell’immagine sottostante e dovremo fare delle scelte che ci porteranno a determinate conseguenze.

Le coseguenze delle scelte: Urshifu

Una volta finito il nostro percorso di perfezionamento vedremo consegnarci Kubfu da Mustard. Questa specie di Pokémon a quanto riportato dal sito ufficiale, non è originario di Galar! Ma bensì vive in catene montuose molto distanti da Galar e, sia per curiosità che per voglia di allenare corpo e mente, seguono gli umani nei loro viaggi.

Questa semplice descrizione e l’albero immenso del secondo Dlc, fanno presagire che The Pokémon Company non voglia fare un remake di quarta gen… ma basare tutta la nona generazione nelle terre Vichinghe, che sono ricche di Catene montuose, storia, mitologia e chi più ne ha più ne metta!

Prima avevamo parlato di scelte con delle conseguenze. Vediamo a cosa porteranno:

Kubfu potrà evolversi in una delle due forme del leggendario Urshifu solo e soltanto in base a quali saranno le nostre scelte all’interno del DLC.

Avete capito bene: quale versione avrete preso non influenzerà al forma di Urshifu, ma le vostre scelte lo cambieranno per sempre.

Urshifu: stile singolcolpo

Urshifu (stile singolcolpo) di tipo Buio/Lotta, “In questa forma, Urshifu preferisce lottare senza esclusione di colpi. Quando si arrabbia, attacca il nemico senza pietà fino a ridurlo in briciole. Le mosse di Urshifu Stile Singolcolpo sono spesso dirette e sferrate scagliandosi in avanti seguendo una linea retta. All’inizio, si terrà a distanza dai suoi avversari, per poi balzare in avanti all’improvviso e assestare un colpo potentissimo molto da vicino.”

Urshifu: stile pluricolpo

Urshifu (stile pluricolpo) di tipo Acqua/Lotta, “In questa forma, Urshifu mantiene un atteggiamento calmo, osservando i suoi avversari e misurando la loro forza mentre evita gli attacchi. Durante la lotta, un Urshifu Stile Pluricolpo userà movimenti fluidi per schivare senza difficoltà i colpi dell’avversario e poi, in seguito, sopraffarlo con una raffica di colpi veloci.”

Una graditissima sorpresa è stata scoprire che Urshifu abbia a sua disposizione una Gigamax per ogni forma. Avremo, infatti, la Gigamax rossa per lo stile singolcolpo, mentre la Gigamax blu per lo stile pluricolpo.

Gigamax Urshifu stile singolcolpo

In questa forma, Urshifu sembra pronto a far esplodere la sua rabbia. La gente lo definisce sia come l’autentica incarnazione dell’ira che come un emissario divino la cui furia spazza via gli spiriti maligni.

Gigamax Urshifu stile pluricolpo

In questa forma, Urshifu mostra un’espressione calma, mantenendo la sua posizione senza clamore. Quando si trovano di fronte a questo Pokémon alcuni provano una grande agitazione poiché si sentono come se venissero messi a nudo fino al profondo dell’anima. Altri, invece, raccontano di aver provato un senso di sollievo, quasi come se fossero stati purificati dagli spiriti maligni.

Il look

Veniamo infine al look. Oltre ad aver messo molti altri capi di vestiario, durante il nostro allenamento di perfezionamento, saremo vestiti da allievi del Dojo. Naturalmente potremo cambiare look quando non affronteremo le prove del Dojo.

Un’ultima cosa prima di lasciarvi: questa isola sarà paragonabile alle Terre Selvagge, infatti qui incontreremo le tane Pokémon e avremo la possibilità di utilizzare la camera mobile.

Cosa ne pensate dei contenuti di questo Dlc per Pokémon Spada e Scudo: l’isola solitaria dell’armatura? Vi è piaciuto Urshifu? E Mustard? Ditecelo come sempre con un commento oppure allenandovi con il maestro Miyagi. Come sempre vi ricordiamo che potrete trovarci sui nostri social: FacebookInstagramTwitter, sul nostro gruppo Telegram, sul nostro Canale Telegram e dulcis in fundo You Tube. またね (alla prossima)!

Andrea

Ho conosciuto Pokémon col cartone di Italia1, quando poi a natale mi hanno regalato Pokémon smeraldo è stato amore a prima giocata. Attualmente i Pokémon sono la mia più grande passione. Nonostante la saga principale sia più che buona adoro gli spin-off come Mistery dungeon e Pokémon Ranger.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *