Privacy Policy

Il funzionamento del Condividi Esperienza su Pokémon Spada e Scudo

Bentornati AllenaPokémon e benvenuti su Pokémookie! Rieccoci di nuovo qui con un nuovo argomento trattato nella preview di Pokémon Spada e Scudo: il Condividi Esperienza. Come funzionerà questo strumento? E come saranno distribuiti i punti nella squadra? Scopriamolo!

Come abbiamo già visto in precedenza, in Pokémon Spada e Scudo generazione il Condividi Esperienza fornirà punti a tutta la squadra. Tuttavia la distribuzione dei Punti Esperienza non sarà uguale per tutti i membri della squadra. Pare infatti che questo strumento sia stato programmato in modo tale da cercare di equilibrare i livelli della squadra. Vediamo in che modo.

Innanzitutto i Pokémon che hanno presa parte alla lotta otterranno più esperienza di quelli rimasti “in panchina”. Quelli che non sono scesi in campo otterranno circa la metà dei Punti rispetto a coloro che hanno lottato. Inoltre la distribuzione dei punti tra i membri della squadra non sarà uguale per tutti. Infatti i Punti Esperienza verranno distribuiti in modo inversamente proporzionale al livello del Pokémon.

Cosa significa questo? Che il Pokémon di livello più basso prenderà più Punti Esperienza di un compagno di squadra di livello superiore. Questo permetterà ai giocatori di portare un mostriciattolo di basso livello allo stesso dei compagni di squadra più velocemente senza aumentare il divario tra loro.

Altra piccola chicca: anche la sessione di attività nel PokéCampeggio permetterà un piccolo guadagno di esperienza.

Cosa ne pensate del Condividi Esperienza e del modo in cui sarà sparita l’esperienza tra i Pokémon in Spada e Scudo? Diteci la vostra con un commento! Ricordatevi che potete trovarci anche su FacebookInstagramTwitter e nel canale TelegramVi aspettiamo!

AllenaPokémon, non vi resta che allenare i vostri Pokémon sui giochi di ottava generazione! Non perdeteveli!

E non dimenticatevi che per ottenere Pikachu ed Eevee Gigamax dovrete avere Pokémon Let’s Go Pikachu e Let’s Go Eevee.

MadHatter

Ho conosciuto i Pokemon quando la mia sorellastra minore iniziò a giocare a Pokemon rosso durante un viaggio in auto, così iniziai a seguire il gioco presa dalla noia. La noia diventò un forte interesse e ricevetti così il mio imprinting. Ricordo che mi arrabbiai perecchio con mia sorella che, non sapendo ancora leggere, giocava premendo i tasti senza nessuna logica e insegnando al suo Clefable mosse a caso. Capendo l'interesse per il gioco la risposta arrivò poco dopo: il Game Boy e la prima cartuccia.. ma questo fu solo l'inizio.