Privacy Policy I Pokémon mai nati, i Lostmon -

I Pokémon mai nati, i Lostmon

Dopo la scoperta delle versioni beta dei primi tre giochi Pokèmon, nel mondo dei fan dei mostriciattoli tascabili è iniziata la corsa alla scoperta delle prime idee. Quelli che inizialmente erano Capumon e non sono mai diventati design ufficiali del nostro amato brand. Alcune risposte sono già disponibili nel sito di Helix Chamber. Il team di restauro Pokémon ha creato un vero e proprio dossier dei Lostmon che fa rifermento a diversi periodi. Infatti, secondo le loro ricerche, i Capumon mai nati si sono persi nel tempo e in diversi momenti di programmazione. Andiamo a vederne qualcuno risalenti al primo periodo.

Gyarth

Gyarth

Questo Capumon chiamato Gyarth appare per la prima volta nel 1990 in un foglio di sprite di Capsule Monster. Il team di Helix Chamber ha pensato che questo design fosse una beta di Gyaoon per via del design simile e della posa. Inizialmente egli era il numero 1 nella lista dei Capumon sopracitata. La sua ispirazione è Godzilla. Il suo nome, infatti, deriva dal verso onomatopeico del mostro. Ha inoltre una certa somiglianza con Rhydon. il cui ID apparteneva a Gyarth nella beta di Rosso, Blu e Verde. Che questo Gyarth fosse la versione Capumon di quello che poi sarebbe stato il Pokémon Trapano di prima generazione? In effetti, in un‘intervista a Ken Sugimori viene detto che Rhydon è stato il primo ad essere stato creato, ma dai bozzetti di Capsule Monster il primo risulta essere Gyarth. Si tratta quindi di un restyle o non considerano questo “primo Pokémon” perché viene considerato un Capumon?

Godzillante

Godzillante

Altro Capumon presente nella lista di Capsule Monster. A lui è stato assegnato il numero 23, ma Helix Chamber crede sia un numero assegnato a caso. Dal nome Godzillante anche qui possiamo dedurre che l’ispirazione è Godzilla. Probabilmente la sua idea è stata scartata proprio per via della sua ispirazione. Avendo già Gyarth con lo stesso spunto forse la cosa è sembrata ridondante. Il corno in testa però potrebbe essere stato ripreso nel design di Rhydon. Anche perché questo dettaglio tipico del Pokémon Trapano non è presente in Gyarth. Che la fusione di questi due Capumon sia stata la base della creazione del design dell’attuale Rhydon?

Gorillaimo

Gorillaimo

Anche Gorillaimo appare per la prima volta nel 1990 nella lista dei design di Capsule Monster. Questo Capumon si ispira (come suggerisce il nome) ad un gorilla. Potrebbe anche essere ispirato a King Kong, dato che troviamo uno sketch di una battaglia tra lui e Godzillante, che appunto vuole riprendere la lotta tra Godzilla e King Kong. Credo che questo Capumon sia stato scartato per la somiglianza a Donkey Kong, Il videogioco di Nintendo con protagonista questo gorilla uscito nel 1981. Probabilmente i creatori hanno pensato che questa somiglianza non fosse positiva.

La lotta tra Gorillaimo e Godzillante

Prima abbiamo parlato di un’immagine di una lotta tra Gorillaimo e Godzillante. Ebbene, come piccolo bonus di oggi andremo a dare un’occhiata anche a questa.

Sketch della lotta tra Godzillante e Gorillaimo

Dall’immagine della lotta possiamo notare come il menù non sia troppo diverso da quello che conosciamo, come ad esempio le solite 4 opzioni di scelta. Certo, è diversa la grafica di presentazione degli HP dei mostriciattoli e la loro distribuzione nello schermo, ma probabilmente la dinamica della lotta a turni era già in mente a Satoshi Tajiri in questi anni.

Ragazzi, questi sono solo 3 dei Capumon trovati ed analizzati da Helix Chamber e si riferiscono solo al primo periodo di programmazione del gioco! Cosa ne pensate di questi Lostmon? Ditecelo in un commento qui sotto o sulla nostra chat di Telegram! Seguiteci anche su Facebook, Instagram, Twitter e sul canale di Telegram per rimanere sempre aggiornati sulle nostre pubblicazioni! Vi aspettiamo!

MadHatter

Ho conosciuto i Pokemon quando la mia sorellastra minore iniziò a giocare a Pokemon rosso durante un viaggio in auto, così iniziai a seguire il gioco presa dalla noia. La noia diventò un forte interesse e ricevetti così il mio imprinting. Ricordo che mi arrabbiai perecchio con mia sorella che, non sapendo ancora leggere, giocava premendo i tasti senza nessuna logica e insegnando al suo Clefable mosse a caso. Capendo l'interesse per il gioco la risposta arrivò poco dopo: il Game Boy e la prima cartuccia.. ma questo fu solo l'inizio.