Privacy Policy I Pokémon mai nati: i Lostmon pt.9 - Pokémookie

I Pokémon mai nati: i Lostmon pt.9

Bentornati nella nostra rubrica in collaborazione con il team di Helix Chamber. Questo gruppo di ragazzi si occupano da anni di fare ricerche su quello che era il progetto di Capsule Monster e di come si è evoluto il progetto dal 1989 al 1996. Il nostro amato brand è cambiato radicalmente nel tempo e noi vogliamo tradurre il loro lavoro per informare anche il pubblico italiano di queste trasformazioni. (per vedere gli articoli precedenti cliccate qui). Ci eravamo lasciati la scorsa volta con un articolo di transizione (che potrete trovare qui) perché oggi parleremo del periodo 1A del “PM (Pocket Monster) Kaiju Zukan”.

Il periodo 1A

Come già detto nello scorso articolo, il periodo 1A comprende i Pokémon che vanno dall’ID 001 all’ID 030. Iniziamo con i primi 16 di questa lista. Ricordo che l’ordine in cui sono riportati questi mostriciattoli non è quello che conosciamo del Pokédex Nazionale. Si tratta probabilmente di un primo ordine, anche se disorganizzato, basato sull’ordine di creazione dei design.

In questo elenco ricostruito da Helix Chamber possiamo vedere alcuni Pokémon che già abbiamo visto in precedenti articoli come Spearow e altri di cui non abbiamo mai parlato come Ivysaur. Ovviamente si tratta di artwork non definitivi e, in quanto tali, possono anche differire parecchio da quelli che siamo abituati a vedere. Questa volta però non ci concentreremo tanto sui singoli mostriciattoli, ma sulle caratteristiche del periodo di cui fanno parte. Prima però credo sia doveroso precisare una cosa: al primo posto di questo elenco troviamo Rhydon che, come ben sappiamo, è considerato il primo Pokémon ad essere stato disegnato. Avendo chiara questa informazione ci viene scontato posizionarlo al primo posto, ma come hanno fatto i ragazzi di Helix Chamber a scoprire gli altri?

La risposta risiede in un foglio ufficiale di Capsule Monster disegnato da Satoshi Tajiri che potete vedere qui sopra. In questa pagina sono disegnati gli artwork dei Pokémon numerati dall’uno al sedici. Al secondo posto con il numero 01, però, vediamo una nostra vecchia conoscenza. Si tratta di Gyaoon, un Capumon ispirato alle fattezze di Godzilla. Ci sono state diverse discussioni sul fatte che Gyaoon sarebbe una sorta di prima versione di Rhydon, ma credo che questo foglio disconfermi la cosa. Probabilmente si è deciso in un secondo momento di eliminare questo Capumon dal progetto.

Le ispirazioni dei Capumon

Come già detto in precedenza, questo periodo ha subito grandi influenze dall’infanzia video-ludica di Satoshi Tajiri e Ken Sugimori. Il nome “Capsule” stesso era ispirato a Kaiju della serie televisiva giapponese di fine anni ’60 Ultra seven. Game Freak però, per questione di registrazione di marchi, fece cambiare questo nome. Nonostante questo l’ispirazione risalta lampante da questo collage creato dal team di Helix Chamber con alcuni mostri di questo telefilm.

I Tipi dei Capumon

Ricordiamoci che siamo negli anni tra il 1989 e il 1991 e siamo solo agli inizi del progetto. L’idea iniziale, a quei tempi, era di collezionare e far lottare tra loro i mostriciattoli che si dividevano semplicemente in forti e deboli. Pensando che a lungo andare la cosa potesse risultare noiosa, Sugimori e Tajiri vollero dare più spessore alle lotte. Così introdussero il concetto di Tipo. Una prova di questa iniziale assenza di Tipo, secondo il sito di Helix Chamber, risiede nel numero di mosse MT che questi primi Pokémon possono imparare. Pokémon come Lickitung poteva imparare ben 35 delle 55 MT presenti in gioco. Anche Clefairy, Nidoking e Nidoqueen hanno un set di mosse apprendibili parecchio vasto.

Prima di questa distinzione in base al Tipo, i Capumon si dividevano secondo due categorie: “mirage monster” e “Power Kings”. Non si dice molto dei Mirage Monster, ma sappiamo che i Power Kings erano incredibilmente forti tanto che “si potevano usare come veri e propri soldati nelle lotte”. Gli altri Capumon che non rientravano in queste categorie erano pensati nella società con una funzione. Potevano essere o “Pet”, quindi animali da compagnia, o avere una funzione di trasporto come Lapras o Rhyhorn.

Le Evoluzioni e il genere

Fetus and Eggs

Oltre all’assenza di Tipi, si fa anche un piccolo cenno al concetto di Evoluzione. In questo periodo non è confermato che già ci fosse nel progetto questa meccanica, ma tra i primi 16 mostriciattoli visti oggi possiamo notare i due Nidoran (maschio e femmina), Nidoking e Nidoqueen quindi l’ipotesi della presenza del concetto di Evoluzione non è da escludere. Il concetto di genere è stato introdotto in prima generazione solo con queste due linee evolutive, ma l’idea del breeding e dell’accoppiamento dei mostri potrebbe essere stato già presente nel periodo 1. L’idea che sostiene questo pensiero trova fondamento nella presenza di “Fetus and Eggs” (feto e uova) nell’elenco dei Capsule Monster.

Per oggi direi che è meglio fermarci qui perché abbiamo parlato davvero di tante cose. Cosa ne pensate di questo primo periodo e del suo sviluppo? Fatecelo sapere in un commento e ricordatevi di seguirci su Facebook, Instagram, Twitter e su Telegram. Vi aspettiamo!

MadHatter

Ho conosciuto i Pokemon quando la mia sorellastra minore iniziò a giocare a Pokemon rosso durante un viaggio in auto, così iniziai a seguire il gioco presa dalla noia. La noia diventò un forte interesse e ricevetti così il mio imprinting. Ricordo che mi arrabbiai perecchio con mia sorella che, non sapendo ancora leggere, giocava premendo i tasti senza nessuna logica e insegnando al suo Clefable mosse a caso. Capendo l'interesse per il gioco la risposta arrivò poco dopo: il Game Boy e la prima cartuccia.. ma questo fu solo l'inizio.