Privacy Policy

I Pokémon di Sinnoh accorrono su Pokémon Go con i nuovi Moduli Esca

Il weekend appena concluso è stato all’insegna delle novità per Pokémon Go. Dopo l’annuncio della Raid Week che avrà luogo dal 21 Maggio al 28 Maggio (qui il nostro articolo), Mamma Niantic ha annunciato ulteriori news per il famoso gioco per smartphone. I giocatori che trovavano il rilascio della quarta generazione lento, hanno finalmente avuto la notizia che aspettavano.

Venerdì sera Mamma Niantic annuncia il rilascio di nuovi Pokémon della regione di Sinnoh. Tra essi troviamo Cherubi, Gible, Hippopotas, Burmy, Shellos (le due forme sono regionali, quindi noi troveremo solo Shellos Mare Est) e altri. Ovviamente alcuni di loro sono trovabili anche allo schiudere delle Uova. Inoltre, insieme a questi mostriciattoli, è arrivata anche la mossa Geoforza. Questa mossa è presente nel moveset dei nuovi arrivati in gioco, ma è stata anche aggiunta a quello di altri Pokémon come Nidoking o Aerodactyl.

Insieme ad essi sono arrivati anche i tre famosi nuovi Moduli Esca scoperti da Chrales. Il Modulo Silvestre, Glaciale e Magnetico sono finalmente disponibili in game e sono utilizzabili per avvicinare uno specifico tipo di Pokémon. I Moduli possono essere acquistati nello store del gioco al prezzo di 200 Pokèmonete, ma più avanti saranno anche disponibili come premi per alcune ricerche. Fate attenzione ai Pokéstop che presentano questi Moduli, perchè girandoli abiliterete le evoluzioni di Magneton, Nosepass e Eevee (Glaceon con il Modulo Glaciale e Leafeon con quello Silvestre). Come era già successo per Espeon e Umbreon, Serebii annuncia che sono già presenti i soprannomi da dare a Eevee per ottenere l’evoluzioni di tipo Ghiaccio e Erba: rispettivamente Rea e Linnea. Ricordatevi però che questo trucco funziona una volta soltanto.

Insomma, un weekend davvero pieno di sorprese, anche perchè sabato ha avuto luogo il Community Day di Torchic. Spero per voi sia stato redditizio! fateci sapere come vi è andata e cosa ne pensate di queste nuove aggiunte. Ricordatevi che siamo anche su Facebook, Instagram, Twitter e Telegram. Vi aspettiamo!

MadHatter

Ho conosciuto i Pokemon quando la mia sorellastra minore iniziò a giocare a Pokemon rosso durante un viaggio in auto, così iniziai a seguire il gioco presa dalla noia. La noia diventò un forte interesse e ricevetti così il mio imprinting. Ricordo che mi arrabbiai perecchio con mia sorella che, non sapendo ancora leggere, giocava premendo i tasti senza nessuna logica e insegnando al suo Clefable mosse a caso. Capendo l'interesse per il gioco la risposta arrivò poco dopo: il Game Boy e la prima cartuccia.. ma questo fu solo l'inizio.