Privacy Policy Formato Singolo - Pokémookie

Formato Singolo

Benvenuti nella sezione del formato Singolo di Pokémon competitivo.
Tratteremo di questo argomento seguendo le nozioni create dal sito Smogon University, poiché la maggior parte di esse non è attuabile in Battlespot, la piattaforma di collegamento online accessibile dalle console portatili di Nintendo.

Tier

Questo formato si suddivide in Tier, che indicano l’appartenenza dei singoli Pokémon in una sottocategoria. I Tier dividono i pokemon in base al loro utilizzo (es. un Mewtwo è sicuramente più forte di un Alakazam, quindi andrà in una Tier superiore, impedendogli di essere utilizzato in quelle inferiori).

Prenderemo in considerazione quella più giocata, l’OU (Over Used). Essa comprende la maggior varietà di Pokémon utilizzabili, escludendo Tier superiori come Ubers, che normalmente è composta da Pokémon esageratamente forti per statistiche base (leggendari di copertina, principalmente) o per combinazioni estremamente rilevanti (Mega-Blaziken, data la sua abilità Acceleratore che lo rende estremamente potente, o Aegislash che può fronteggiare perfino un Arceus).

Regolamento e strategie

Le Tiers ci servono per comprendere quali pokemon usare e quanto essi incidano sul Metagame, ossia l’insieme di tutti i fattori che formano la tipologia di gioco attuata nei singoli casi.
Per questo motivo è consigliato informarsi su quali Pokémon utilizzare per imporsi sul Metagame e cercare così di formare una strategia che permetta di farsi largo nella scalata della classifica.
Bisogna considerare che al momento tutte le lotte online non ufficiali, si svolgono in un sistema di Bo1, abbreviazione di Best of One, che consiste in un unico scontro a eliminazione diretta.
In tal modo viene a mancare la possibilità di studiare l’avversario per poterlo affrontare in seguito conoscendo i set del suo team e il suo stile di gioco. Perciò sarà necessario affidarci un po’ al nostro istinto e molto alla fortuna.

Pokémon e ruoli

Una volta che abbiamo deciso quali Pokémon vogliamo inserire nel team, dobbiamo preoccuparci di stabilire quale sarà il loro compito. Il fatto che un Pokémon sia dotato di grande potenza non significa che deve essere usato esclusivamente come arma di distruzione di massa. Dobbiamo tener conto del fatto che ci sono diversi modi per utilizzare lo stesso pokemon. Questo sarà molto utile per riuscire a creare la nostra squadra.

Entry Hazards

Il formato singolo è una tipologia di gioco che tende ad essere prolungato quando ben eseguito. La strategia più attuata è quella di diminuire le risposte dell’avversario. Ecco perché la priorità diventa spesso quella di piazzare le Entry Hazards, o semplicemente Hazards sul suo campo. Le Hazards sono quelle mosse di stato che si accumulano sotto al terreno di chi le subisce e creano effetti negativi su chi viene mandato in campo. Le mosse in questione sono Punte, Fielepunte, Levitoroccia e Rete Vischiosa. Tra tutte, la più usata è sicuramente Levitoroccia. Questa mossa colpisce qualunque Pokémon senza eccezioni e fa un danno consistente ai tipi che hanno debolezza al tipo Roccia. Le altre tre mosse diventano inutili quando ci troviamo davanti un pokemon volante o con l’abilità levitazione. Sono dunque estremamente utili per creare nell’avversario una certa paura a fare continui scambi, che nel tempo danneggerebbero troppo la squadra.
La partita si aprirà quindi con un tentativo di piazzamento di tali rocce sul campo avversario. Non è infatti raro che in pochi turni entrambi i giocatori si ritrovino a dover fare i conti con queste noiose pietruzze.

Contromosse per le Hazards

Adesso non ci resta che impedire all’avversario di rimuovere le Hazards dal proprio terreno, cercando però di liberare il nostro. Una cosa da niente, vero?
Ecco quindi che in molti si preventivano mettendo nel team membri che possano prevenire l’ingresso delle rocce avversarie. Questi pokemon solitamente fanno utilizzo della mossa Provocazione, che impedisce l’utilizzo delle mosse di stato per 3 turni. Questi 3 turni possono sembrare pochi, ma quando si fa un buon piazzamento, hanno una notevole importanza. Un altro metodo è quello di far ricorso alla mossa Magivelo o all’abilità Magispecchio, che rispediscono al mittente le mosse di stato utilizzate.

Se utilizzare un singolo Pokémon per questo scopo risulta essere una rinuncia troppo grande per la nostra strategia, possiamo limitarci a possedere in team un membro che faccia piazza pulita delle Hazards. Questi pokemon dovranno conoscere almeno una delle mosse:

  • Rapigiro: toglie le hazards solamente dal nostro campo, ma ha un grande difetto: il tipo. Essendo di tipo Normale, non funziona se utilizzata su un tipo Spettro, e questo potrebbe creare un problema se l’avversario ne possiede uno;
  • Scacciabruma: funziona in maniera incondizionata (sempre che chi vuole utilizzarla non subisca una Provocazione), anche se con essa viene liberato pure il campo avversario.

L’avreste mai detto? Così tante righe solo per parlare di una fase preparatoria dei primi turni di partita.

Predict

Per vostra fortuna, ora possiamo passare a qualcosa di più interattivo.
Sebbene il mantenimento del vantaggio con le hazards resti una priorità per tutto il proseguimento della partita. Il team necessita ovviamente anche di membri che possano causare KO rapidi ed efficaci. Per far sì che ciò avvenga, oltre alle varie combinazioni di tipi, è necessario saper far fronte alle risposte dell’avversario. Qua entra in gioco il concetto di predict, ossia di prevedere le giocate che farà il nostro avversario e anticiparle.

Per esempio: se stiamo per usare un Terremoto contro un tipo Fuoco, e l’avversario possiede un tipo Volante nel team, è abbastanza chiaro che sostituirà per far sì che il nostro attacco venga neutralizzato. Se riusciamo a valutare quando questa giocata verrà effettuata possiamo rispondere utilizzando una mossa inaspettata.

Gli sweeper

Una buona strategia è quella di dotare i nostri sweeper di mosse che permettano di ottenere value, ossia di trarre vantaggio anche da situazioni che creerebbero problemi.
Tutti questi accorgimenti sono comunque molto più mirati quando si ha un’ampia conoscenza del gioco e del metagame.
Il compito degli sweeper resta comunque quello di fare KO veloci e sicuri.
Infatti si utilizzano delle strategie che permettano di fare KO veloci, come utilizzare mosse da set up, che aumentano le statistiche offensive (es. Danzaspada, Congiura), o strumenti che forniscono vantaggi come l’aumentare i danni inflitti (Assorbisfera, Bendascelta) o utilità come la Stolascelta, che aumenta la velocità e quindi permette di attaccare prima in occasioni di potenziale parità oppure di sorprendere con un Pokémon che normalmente sarebbe più lento.

Consigli

Consigliamo di seguire l’andamento del metagame onde stabilire quali tra questi sweeper possono essere più funzionali, sebbene non debba essere un limite per la propria creatività o per le proprie esigenze. Basti ricordarsi che questo non è un gioco dove si punta all’originalità, ma è una competizione. Non fatevi quindi problemi a utilizzare le stesse cose che usano tutti, perché tanto non sarete comunque nelle stesse condizioni degli altri giocatori. La capacità di giocare e di ragionare nei confronti del gioco è totalmente soggettiva, e per quanto si possa seguire le guide e imparare le logiche necessarie, sarete sempre voi a compiere le scelte, che nel tempo vi faranno capire se vi premieranno o meno.

Se volete approfondire, oppure se avete domande su questo argomento, vi invito a commentare qua sotto, oppure a scriverci nella chat Telegram di Pokemookie. Ricordate anche di seguirci su Facebook, su Instagram e sul nostro canale Telegram