Privacy Policy Genesect arriva su Pokémon Go: Un'indagine modulare - Pokémookie

Genesect arriva su Pokémon Go: Un’indagine modulare

Bentornati AllenaPokémon in un nuovo articolo di Pokémookie! Finalmente dopo giorni di attesa ecco arrivato su Pokémon Go il biglietto di Ricerca Speciale dedicato a Genesect dal nome “Un’indagine Modulare”. Vediamo un po’ di cosa si tratta.

Come avevamo già detto, questo biglietto funziona in modo molto simile al biglietto evento che era stato rilasciato tempo fa per Regigigas. Esso, infatti, sarà acquistabile al prezzo di 8,99€. Per attivarlo occorrerà semplicemente aprire il gioco nei giorni tra il 20 Marzo 2020 dalle ore 8:00 e il 26 Marzo 2020 fino alle ore 22:00.

Una volta attivata la Ricerca Speciale, essa sarà completabile anche successivamente. Quindi non vi sono date di scadenza per questa missione. Precisiamo inoltre che le missioni di questa Ricerca sono state pensate per essere completate anche da soli in modo da rispettare i termini della “quarantena”.

Ci informano anche di un piccolo bug: il biglietto ad alcuni utenti potrebbe apparire con titolo e data relativi a Regigigas. Tuttavia Mamma Niantic assicura che il Pokémon premio sarà comunque Genesect.

Per tutti coloro che non acquisteranno il biglietto, non temete! Genesect sarà presente in game da Aprile nei Raid Ex, quindi potrete comunque ottenere il vostro mostriciattolo esattamente come era successo per Regigigas.

Cosa ne pensate di questa Ricerca Speciale “Un’indagine Modulare” dedicata al Pokémon Paloezioco Genesect? E cosa pensate del fatto che sia accessibile solo attraverso l’acquisto del biglietto? Diteci la vostra con un commento e fateci sapere se lo comprerete! Vi ricordiamo che Pokémookie non vi lascia soli e potete trovarci anche su FacebookInstagramTwitter sul canale Telegram per ricevere aggiornamenti e su un secondo gruppo Telegram per parlare in amicizia, da poco tempo siamo sbarcati anche su You Tube. Vi aspettiamo!

MadHatter

Ho conosciuto i Pokemon quando la mia sorellastra minore iniziò a giocare a Pokemon rosso durante un viaggio in auto, così iniziai a seguire il gioco presa dalla noia. La noia diventò un forte interesse e ricevetti così il mio imprinting. Ricordo che mi arrabbiai perecchio con mia sorella che, non sapendo ancora leggere, giocava premendo i tasti senza nessuna logica e insegnando al suo Clefable mosse a caso. Capendo l'interesse per il gioco la risposta arrivò poco dopo: il Game Boy e la prima cartuccia.. ma questo fu solo l'inizio.