Privacy Policy

Game Informer porta novità su Pokémon Spada e Scudo: MN, Condividi esperienza, palestre e Raid!

Bentornati cari AllenaPokémon su Pokémookie! Nelle ultime ore sono state diffuse diverse informazioni in merito ai nuovi titoli di Pokémon Spada e Scudo dalla rivista Game Informer. Lo staff di questa rivista ha infatti avuto l’onore di avere un intervista con diverse persone di rilevanza all’interno di The Pokémon Company. Mi riferisco a persone del calibro di Ohmori e Masuda.

Game Informer e Pokémon Spada/Scudo

Game Informer magazine si occupa di videogiochi dall’agosto 1991 quando la Funcoland fondò una rivista cartacea ad abbonamento mensile. Nella serata del primo ottobre (fuso orario italiano) la sua pagina web ha rilasciato diverse informazioni estrapolate dalla suddetta intervista a tema ottava generazione Pokémon. Andiamo a fare un riassunto di tutto quello che è stato detto da Game Informer: parleremo di MN, Condividi Esperienza, del numero di palestre, della personalità dei Pokémon e delle battaglie Raid! Pronti?

Le MN

Le Macchine Nascoste, meccanica di gioco usata sin dalla prima generazione per superare diversi tipi di sbarramenti posti nel gioco. In settima generazione questa dinamica è stata FINALMENTE superata con il Poképassaggio. La conferma ufficiale ci arriva da Game Informer che ci dice che in Pokémon Spada e Scudo non ci saranno le MN!

Il Condividi Esperienza

Parliamo ora di un oggetto introdotto in seconda generazione come sostitutivo del Distributore di Esperienza: il Condividi esperienza. Questo strumento ha subito diverse modifiche nel tempo. Si trattava, infatti, di uno strumento tenuto che un Pokémon poteva, appunto, tenere per dividere l’esperienza ottenuta in battaglia da un suo compagno. Dalla sesta generazione è diventato uno Strumento Base che se attivato permetteva a tutta la squadra di ottenere l’esperienza acquisita da un compagno in campo. Game Informer ha rivelato che anche in Pokémon Spada e Scudo i Punti Esperienza verranno condivisi dalla squadra in modo automatico con lo strumento. Non è chiaro se l’oggetto possa essere disattivato per bloccare la condivisione.

Il numero delle palestre

Parliamo ora della meccanica delle Palestre Pokémon. Dopo aver abbandonato questa dinamica i favore del Giro delle Isole in Settima Generazione, ecco che torna più forte che mai la Palestra Pokémon come siamo abituati a conoscerla nelle prime generazioni con tanto di rompicapo prima della sfida. Questo ha portato molti fanatici a gioire, ma una domanda è rimasta: “Quali sono queste palestre? Saranno sempre 8?”. La risposta pare essere NO! Game Informer ha dichiarato che in Pokémon Spada e Scudo ci saranno 18 Palestre divise in Major League e Minor League nelle due versione di gioco. Per esempio: in Spada abbiamo Fabia nella Major League mentre Onion fa parte della Major League di Scudo. Ciò significa che potremo incontrare questi due Capopalestra nelle Minor League delle opposte versioni di gioco? Tuttavia non è specificato se tutte e 18 sarannno affrontabili.

La personalità dei Pokémon

Un altro aspetto interessante è stato quello di una sorta di “parametro personalità” del Pokémon. Probabilmente si tratta di una dinamica legata al Pokécampeggio e al prendersi cura del proprio mostriciattolo. Presumibilmente le nostre interazioni con lui andranno in qualche modo a modificarne il carattere. Non si hanno informazioni certe su questo aspetto poichè sono stati dati solo alcuni indizi al riguardo, ma sappiamo che in qualche modo sarà collegata al breeding.

Le raid boss battle

Shigeru Ohmori parla di questa nuova dinamica introdotta in ottava generazione dicendo che aveva pensato per questi titoli delle “esperienze di gioco in cooperazione“. Voleva che gli allenatori potessero interagire e unirsi verso un nemico comune chiamando queste battaglie “Battaglie in cooperazione”. Dopo aver ideato questo progetto, Pokémon Go ha introdotto la meccanica dei raid che ha riscosso enorme successo. Per questo motivo Ohmori ha deciso di cavalcare l’onda e dare a questa dinamica lo stesso nome dei Raid di Go. Pare infatti che queste battaglie siano particolarmente complesse, per questo motivo sarà indispensabile un’ottima collaborazione tra il team di gioco e delle tecniche studiate a pennello. A detta del Direttore del progetto Kazumasa, queste saranno le sfide più difficili mai affrontate dai fan del mondo Pokémon.

Che dire AllenaPokémon…. Le novità su Pokémon Spada e Scudo che Game Informer ha estrapolato da questa intervista sono davvero tante. Cosa ne pensate voi? Vi sono piaciute o siete rimasti delusi? Ditecelo con un commento qui o sui nostri social FacebookInstagramTwitter e nel canale TelegramVi aspettiamo!

MadHatter

Ho conosciuto i Pokemon quando la mia sorellastra minore iniziò a giocare a Pokemon rosso durante un viaggio in auto, così iniziai a seguire il gioco presa dalla noia. La noia diventò un forte interesse e ricevetti così il mio imprinting. Ricordo che mi arrabbiai perecchio con mia sorella che, non sapendo ancora leggere, giocava premendo i tasti senza nessuna logica e insegnando al suo Clefable mosse a caso. Capendo l'interesse per il gioco la risposta arrivò poco dopo: il Game Boy e la prima cartuccia.. ma questo fu solo l'inizio.