Privacy Policy CoroCoro rivela Pikachu, Eevee, Meowth e Charizard Gigamax - Pokémookie

CoroCoro rivela Pikachu, Eevee, Meowth e Charizard Gigamax

Buongiorno AllenaPokémon e bentornati in un nuovo articolo di Pokémookie! Una delle fonti di informazioni più affidabili sul mondo dei videogiochi è la famosa rivista giapponese CoroCoro. Abbiamo già parlato diverse volte di questo magazine, anche recentemente parlando del nuovo manga Pokémon in arrivo il mese prossimo. Tuttavia questa notizia non riguarda il manga, bensì i nuovi giochi di ottava generazione! CoroCoro ha rivelato in anteprime le forme Gigamax di Pikachu, Eevee, Meowth e Charizard.

La copertina del numero di questo mese (che potete vedere nell’immagine in sovrappressione) presenta molti elementi. Ma nascosto tra questi, in alto a destra sopra Kirby possiamo notare quattro nostre conoscenza. Avete visto bene! Si tratta di Pikachu, Eevee, Meowth e Charizard nella loro probabile forma Gigamax.

Ecco qui uno zoom di questi quattro mostriciattoli. Che Eevee e Pikachu avessero una forma Gigamax era scontato dato che sono le mascotte del brand. Anche Charizard, essendo il Pokémon di Dandel o comunque uno starter di prima generazione, era abbastanza prevedibile potesse assumere questa forma. La cosa che ha sorpreso più di tutte è stata proprio la forma Gigamax di Meowth.

Quest’ultima tra l’altro è proprio la forma più discutibile. Se il Pikachu si avvicina un minimo a quello che era lo stile della prima serie animata, Eevee assume un collare di pelo più voluminoso e Charizard diventa un “drago” avvolto dalle fiamme quasi simile alla sua mega Y, Meowth diventa una sorta di palo. I suoi occhi diventano completamente gialli, ma la cosa che meno convince è il suo corpo che assume una forma allungata da fare invidia al collo di Exeggutor forma Alola.

Cosa ne pensate di queste forme Gigamax di Pikachu, Eevee, Meowth e Charizard? Diteci la vostra con un commento! Ricordatevi di seguirci su FacebookInstagramTwitter e nel canale Telegram. Vi aspettiamo!

MadHatter

Ho conosciuto i Pokemon quando la mia sorellastra minore iniziò a giocare a Pokemon rosso durante un viaggio in auto, così iniziai a seguire il gioco presa dalla noia. La noia diventò un forte interesse e ricevetti così il mio imprinting. Ricordo che mi arrabbiai perecchio con mia sorella che, non sapendo ancora leggere, giocava premendo i tasti senza nessuna logica e insegnando al suo Clefable mosse a caso. Capendo l'interesse per il gioco la risposta arrivò poco dopo: il Game Boy e la prima cartuccia.. ma questo fu solo l'inizio.