Privacy Policy Annunciato finalmente il nuovo regolamento del VGC20! Pokémookie

Annunciato finalmente il nuovo regolamento del VGC20!

Eccoci tornati amici di Pokémookie! The Pokémon Company ha finalmente annunciato sul suo sito ufficiale il regolamento del VGC20 sorprendendoci non poco con delle regole inaspettate.

Regolamento ufficiale

I tornei ufficiali dal 4 Gennaio in poi seguiranno le seguenti regole:

  • I tornei verranno giocati in Doppio sui giochi Pokémon Spada e Scudo;
  • Ogni giocatore avrà bisogno della sua Nintendo Switch o Nintendo Switch Lite con una copia fisica o digitale di Pokémon Spada e Scudo;
  • I Pokémon dovranno avere il Simbolo di Galar, mostrando di essere stati catturati nella regione di Galar;
  • Tutti i Pokémon dovranno appartenere al Pokédex di Galar esclusi i Pokémon Mitici e Leggendari;
  • Tutti i Pokémon saranno portati al Livello 50 anche quelli che stanno sotto al livello 50;
  • Non saranno permessi Pokémon e strumenti doppi;
  • Tutte le lotte cominceranno con la fase di Preview della durata di 90 secondi;
  • I giocatori avranno 7 minuti di tempo per la lotta, 45 secondi per scegliere le mosse e le lotte avranno un timer totale di 15 minuti.

Gigamax sì o no?

Le Gigamax saranno ammesse! Ma non tutte. O almeno, non tutte subito. Infatti, vista la loro rarità negli incontri, sarà possibile giocarne solo alcune ovvero quelle che saranno messe a disposizione con maggior frequenza nei Raid. La lista delle Gigamax permesse ai tornei ufficiali infatti sarà aggiornata periodicamente. Per il momento sono consentiti i seguenti Pokémon.

  • Butterfree;
  • Corviknight;
  • Drednaw;
  • Centiskorch;
  • Meowth;
  • Pikachu;
  • Eevee;
  • Snorlax;
  • Sandaconda;
  • Charizard (permesso solo con l’abilità Aiutofuoco).

Che ne pensate di questo nuovo regolamento del VGC20? Fatecelo sapere soprattutto commentando qui sotto e seguendoci su FacebookInstagramTwitter ed unendovi al nostro canale Telegram per parlare amichevolmente. Vi aspettiamo!

MadHatter

Ho conosciuto i Pokemon quando la mia sorellastra minore iniziò a giocare a Pokemon rosso durante un viaggio in auto, così iniziai a seguire il gioco presa dalla noia. La noia diventò un forte interesse e ricevetti così il mio imprinting. Ricordo che mi arrabbiai perecchio con mia sorella che, non sapendo ancora leggere, giocava premendo i tasti senza nessuna logica e insegnando al suo Clefable mosse a caso. Capendo l'interesse per il gioco la risposta arrivò poco dopo: il Game Boy e la prima cartuccia.. ma questo fu solo l'inizio.