Privacy Policy Analisi della Beta di Pokémon Rubino, Zaffiro e Smeraldo pt. 3 - Pokémookie

Analisi della Beta di Pokémon Rubino, Zaffiro e Smeraldo pt. 3

Altro articolo, altra corsa! Eccoci alla terza parte della serie di articoli sull’analisi della beta di Pokémon Rubino, Zaffiro e Smeraldo. Potrete andare a leggere qui la parte uno e qui la parte due. Abbiamo ancora diverse cose da dire, ma come sempre, andremo in ordine di pubblicazione dei Twitt di Helix Chamber. Ci è dato sapere che quelle che vi mostreremo ora sono immagini rilevanti ad una versione leggermente più recente a quelle precedenti.

Nella prima stringa possiamo notare altre immagini di lotte Pokémon da cui possiamo vedere gli sprite dei mostriciattoli. Vediamo per la prima volta uno Zigzagoon che sembra essere praticamente identico a quello definitivo. Volbeat subisce una leggera modifica al design delle ali, che però non è ancora quello definitivo. Lo sprite di Kecleon, invece, è pressoché uguale se non fosse per il colore giallo dei dettagli che nella versione definitiva risulta essere più acceso. Il back sprite di Shroomish risulta intero, mentre nei giochi definitivi è rappresentato solo dalla vita in su.

Lo Sharpedo è quello con il design più differente in questa beta: ha infatti più denti e gli occhi sono triangolari e più scuri. Inoltre la macchia gialla sul muso non è così presente e definita come nei giochi di terza generazione rilasciati. In generale tutto il suo design è stato addolcito e arrotondato nelle linee e nei dettagli probabilmente per rendere il Pokemon visivamente meno aggressivo. Tra quelli mostrati finora è il design che ha ricevuto più modifiche.

Siamo ancora in una fase in cui i numeri identificativi non appaiono nelle descrizioni e i simboli maschile e femminile sono entrambi blu.

Nel Twitt successivo ci viene mostrata quest’immagine che risulta molto interessante. Il design di Sharpedo ha subito alcune modifiche sopracitate arrivando ad avere le linee più tondeggianti sulle pinne. Lo sprite presente in questa versione beta è lo stesso che Game Freak ha presentato al Festa 2002, una convention annuale tenuta in Giappone da Nintendo dove presenta demo di suoi futuri giochi. Tuttavia anche questo sprite subirà ancora qualche modifica prima del rilascio sul mercato.

Inoltre il simbolo femminile assume la colorazione rosa. Questi due dati ci indicano che questa immagine appartiene ad una versione beta ancora successiva alla precedente. Facciamo così una scoperta: Poochyena entra a far parte del pool di Pokémon di terza generazione in questa fase di progettazione! In quest’immagine possiamo vedere come il suo design sia molto base, senza tridimensionalità e senza colore.

Questo percorso sulle immagini delle beta di Pokémon Rubino, Zaffiro e Smeraldo è arrivato al giro di boa, ma non perdetevi gli ultimi articoli perché abbiamo ancora qualche chicca per voi! Seguiteci su Facebook, Instagram, Twitter e sul nostro canale di Telegram per rimanere sempre aggiornati sulle nostre pubblicazioni! Vi aspettiamo.

MadHatter

Ho conosciuto i Pokemon quando la mia sorellastra minore iniziò a giocare a Pokemon rosso durante un viaggio in auto, così iniziai a seguire il gioco presa dalla noia. La noia diventò un forte interesse e ricevetti così il mio imprinting. Ricordo che mi arrabbiai perecchio con mia sorella che, non sapendo ancora leggere, giocava premendo i tasti senza nessuna logica e insegnando al suo Clefable mosse a caso. Capendo l'interesse per il gioco la risposta arrivò poco dopo: il Game Boy e la prima cartuccia.. ma questo fu solo l'inizio.