Privacy Policy Alcune curiosità sul Pokémon Misterioso Celebi -

Alcune curiosità sul Pokémon Misterioso Celebi

Bentornati AllenaPokémon e benvenuti in un nuovo articolo qui su Pokémookie! Tempo fa il canale YouTube di Game Freak era uscito un video in cui si parlava del misterioso Mew. Questo tipo di video si è ripresentato con un nuovo protagonista. Questa volta abbiamo come ospite speciale il Pokémon Misterioso Celebi, pronti a scoprire qualche curiosità su di lui? Gli ospiti di questo episodio sono il programmatore e designer Shigeki Morimoto, il graphic designer Hironobu Yoshida e il graphic designer Takao Unno.

Precisiamo che il video è completamente in lingua Giapponese e non dispone di sottotitoli….purtroppo.

L’intervista si apre con una piccola premessa. A differenza di Mew, Celebi era stato progettato da subito per essere inserito nei giochi di Oro e Argento. Nonostante ciò, il suo ID nel Pokédex risulta essere nell’ultima posizione questo per via della sua natura di Pokémon Misterioso. Celebi è stato disegnato da Hironobu Yoshida che dice di essersi ispirato proprio a Mew. Voleva per Celebi un artwork carino e fatato unendolo poi al folklore Giapponese con una kodama (una sorta di driade protettrice della natura).

Come tutti i fanatici del mondo Pokémon ricorderanno, all’epoca circolavano diverse voci su un particolare bosco. La seconda parte di questa intervista va proprio ad approfondire delle curiosità tra il legame tra il Pokémon Misterioso Celebi e il Bosco di Lecci. Si diceva, infatti, che portando l’Aladargento e l’Aladiride nel santuario del suddetto bosco sarebbe apparso Celebi. Nonostante questa voce fosse del tutto infondata, Game Freak ha deciso di attuarla durante i remake HeartGold e SoulSilver.

Un dubbio però rimane: se quel santuario nel Bosco di Lecci non era legato a Celebi…. allora a che serviva? Il problema è che i creatori di Oro e Argento non lo ricordano assolutamente. Cercando di dare una spiegazione, Yoshida ha teorizzato che fosse solo un elemento grafico di abbellimento.

Cosa ne pensate di queste curiosità sul Pokémon Misterioso Celebi? Le conoscevate? Fatecelo sapere in un commento qui sotto e ricordatevi anche che noi siamo su FacebookInstagramTwitter e su Telegram. Vi aspettiamo

MadHatter

Ho conosciuto i Pokemon quando la mia sorellastra minore iniziò a giocare a Pokemon rosso durante un viaggio in auto, così iniziai a seguire il gioco presa dalla noia. La noia diventò un forte interesse e ricevetti così il mio imprinting. Ricordo che mi arrabbiai perecchio con mia sorella che, non sapendo ancora leggere, giocava premendo i tasti senza nessuna logica e insegnando al suo Clefable mosse a caso. Capendo l'interesse per il gioco la risposta arrivò poco dopo: il Game Boy e la prima cartuccia.. ma questo fu solo l'inizio.